Acquista Oro Fisico da Investimento


L'oro costituisce un investimento sicuro a medio e a lungo termine. Possedere oro fisico, a proprio nome e fuori dal sistema bancario, rappresenta il modo migliore per proteggere il proprio potere d'acquisto.

Argenter Golden con la collaborazione dei propri partners, vi propone una soluzione affidabile e semplice per acquistare e custodire dell'oro fisico a vostro nome. Acquistate lingotti d'oro e d'argento - Goldbroker.com

Perchè investire in oro?


  • L'oro è la sola forma di moneta che non è mai stata distrutta in 5000 anni.
  • L'oro sta recuperando il suo status storico di moneta: per più di 2000 anni, il denaro era costituito da monete in oro e argento.
  • Dal 1971 viviamo in un contesto dominato dalla moneta cartacea non convertibile in beni materiali ormai avviato al fallimento.
  • L'oro è un capitale sottovalutato: considerando l'inflazione, il costo dell'oro dovrebbe essere ben più elevato, secondo alcuni esperti, attorno ai 7500 dollari loncia.
  • Il ratio "Oro/Dow Jones" permette di valutare il livello di valorizzazione dell'oro.
  • Storicamente l'oro è correttamente valorizzato quando il rapporto tra andamento dell'oro e landamento del Dow Jones è compreso tra 2 e 1.
  • Ipotizzando un rapporto attuale uguale a 1, il prezzo dell'oro dovrebbe essere di 5 volte superiore rispetto a quello odierno, circa di 7500 dollari per oncia.
  • La caduta del dollaro come moneta di scambio internazionale è invevitabile: Di fronte alla devalorizzazione rapida del dollaro, resa possibile da delle politiche di flessibilità monetaria (o per la stampa incontrollata di denaro) tutti i paesi con forti eccedenze di riserve monetarie (generalmente in dollari) hanno scelto di convertirli in beni materiali tangibili.
  • Numerose banche centrali di paesi come Russia, Cina, Brasile, hanno convertito i loro depositi di dollari in oro al fine di conservare il loro potere di acquisto.
  • Questa fuga dal dollaro verso beni materiali ha accelerato dal lenta ma costante devalutazione della moneta statunitense.
  • Le altre monete internazionali non offrono soluzioni alternative, perchè basate sul principio di denaro liquido (in banconote) o in debiti e le riserve di questi paesi sono nella maggior parte dei casi in dollari perchè ancora la moneta riservata allo scambio internazionale.
  • La distruzione degli equilibri di bilancio dei governi e l'implementazione delle politiche di tassi d'interesse a tasso zero rischiano di concretizzarsi in periodi d'iperinflazione distruttiva.
  • Più i governi scelgono di stampare miliardi di dollari o di euro, più le monete saranno svalutate, generando inflazione. Quando una quantità importante di moneta si riversa su una stessa quantità di prodotti, tutti i prezzi aumenteranno (valore nominale).
  • Il vero impatto negativo generato dai derivati non si è ancora manifestato. Queste "armi di distruzione di massa" come le ha chiamate Warren Buffet, rendono la situazione finanziaria delle banche ancora molto instabile.
  • La richiesta di oro nel campo degli investimenti è rapidamente aumentata ma siamo ancora all'inizio del fenomeno. Informatevi, pochissime persone possiedono oro o argento fisici nei loro portafogli d'investimenti. È impossibile che l'oro si tramuti in un fenomeno bolla, quando solo l'1% del risparmio mondiale è investito in oro. Storicamente invece la percentuale d'investimento mondiale è sempre stata attorno al 15%.
  • C'è una crescente consapevolezza circa il fatto che molti prodotti finanziari che permettono d'investire nell'oro non hanno la quantità di oro fisico che pretendono avere: ETF, certificati ecc... I certificati aurei sarebbero 100 volte più venduti rispetto a quello che effettivamente è l'oro fisico nelle casse degli emittenti di tali certificati. Investite allora unicamente nell'oro FISICO che potrete possedere a proprio nome. Non vi esporrete così al rischio del fallimento della controparte.
  • L'aumento dell'estrazione dell'oro da parte delle società minerarie non è possibile. La domanda è diventata più importante dell'offerta ed il "credit crunch" del 2008 ha rallentato o interrotto gli investimenti della società di estrazione per l'aumento di produzione del prezioso metallo. Le Banche Centrali non vendono più oro nei loro mercati, limitano l'offerta comprando invece il più possibile in modo da ridurre l'esposizione alla riduzione del loro potere d'acquisto monetario e principalmente del dollaro.
  • Assistiamo quindi ad unaccelerazione nell'acquisto di riserve auree da parte delle banche centrali dei paesi dell'est Asiatico, dei paesi de Medio Oriente e della Russia, che hanno visto le loro riserve in dollari perdere rapidamente il loro potere d'acquisto in relazione ai miliardi di dollari stampati dalla banca centrale americana (FED).
  • L'oro è ancora eccessivamente sottovalutato in rapporto alle somme colossali di banconote virtuali stampate. Alcuni analisti lo hanno già anticipato, siamo alle soglie di un duro periodo d'inflazione, la moneta corrente sarà distrutta e svalutata così come il suo potere di acquisto. Chi avrà riserve di euro, dollari o altri valute, perderà gran parte del valore dei propri depositi.
  • La crescita del mercato dell'oro è aumentata in modo esponenziale a partire dal 2001.
  • L'oro ha confermato nei millenni il suo ruolo di protettore o bene rifugio contro la distruzione del valore, non perdendo mai il suo status di metallo preziosissimo.
  • Con il crollo delle Borse mondiali e la crisi vertiginosa del mercato immobiliare in alcuni paesi, senza parlare dei rischi delle obbligazioni statali, l'unica soluzione per un investimento sicuro è rappresentato dall'oro e dall'argento fisico come metodo di protezione e salvaguardia del proprio patrimonio.
CONTATTACI SUBITO